giglietti-palestrina

La 19 edizione del Festival del Giglietto e Ghiottonerie dei Monti Prenestini avrà luogo a Palestrina dal 4 al 7 Agosto 2016 e come ogni anno porterà nelle piazze del comune palestrinese la cultura enogastronomica e la tradizione prenestina.

Il festival nasce dalla storica Sagra del Giglietto, e oggi ospita più di 40 espositori su uno spazio di circa 6000 mq. Il protagonista del festival è ovviamente il Giglietto, dolce della tradizione e biscotto simbolo di Palestrina in tutto il mondo.

La stori del Giglietto di Palestrina

I Giglietti di Palestrina, devono il nome alla caratteristica forma a giglio, simbolo araldico della dinastia dei Borbone di Francia ed ha una storia che affonda le sue radici nella gastronomia parigina del ‘600. L’influente famiglia principesca Barberini che controllavano anche il territorio palestrinese, dopo la morte di Urbano VIII (zio di Taddeo Barberini, principe di Palestrina), per sfuggire all’ostilità del nuovo papa, si rifugiò alla corte di Luigi XIV, portandosi dietro tutta la corte, compresi cuochi e pasticceri, che rimasero incantati da quel dolce a forma di giglio – simbolo del Re Sole – di soli farina, zucchero e uova. Una volta tornati in patria, i pasticceri dei Barberini continuarono a preparare i biscotti, facendoli diventare nei secoli il dolce più caratteristico della cucina locale.

La bontà del Giglietto è stata riconosciuta anche da Slow Food: ad Agosto 2014 è stato creato un presidio e il biscotto fa ormai parte delle bontà contraddistinte dalla famosa chiocciolina, simbolo internazionale di genuinità e tradizione.

La ricetta è a vostra disposizione a questo link! Enjoy 🙂

 

Print Friendly